Un semestre di grande crescita sui mercati esteri

Il 2021 è finora un anno di grande espansione verso l’estero per Celli, che da tempo fa dell’export la principale voce del proprio fatturato: nello specifico, oggi le vendite fuori dall’Italia rappresentano il 70%, con un incremento del 15% rispetto al 2020.

L’attività commerciale si concentra sull’acquisizione di nuovi mercati, come Egitto e Kazakistan, paesi con grandi estensioni da coltivare dove i macchinari professionali Celli si stanno rivelando una soluzione di estremo interesse; mentre il Cile sta accogliendo con successo la gamma di macchine baulatrici dedicate soprattutto all’orticoltura.

In altri mercati, invece, la presenza Celli si sta intensificando, con l’avvio della collaborazione con nuovi partner commerciali sul territorio: è il caso di Francia, Germania e Spagna, dove il marchio è consolidato da tempo.

A testimoniare questo trend positivo, molte sono le richieste pervenute da paesi come Australia e Nuova Zelanda, relative ai modelli EVO. In Giappone, invece, i clienti scelgono i baulatori Celli, mentre in Russia è approdata una soluzione per la coltivazione interfilare delle fragole.

In Europa crescono poi i paesi scandinavi come Norvegia e Finlandia, dove per l’agricoltura biologica oggi ci si affida a macchinari come la fresatrice pieghevole Super Tiger; ma anche Grecia e Regno Unito, paesi che stanno facendo registrare fatturati in costante ascesa.

Compila il seguente modulo per maggiori informazioni

 
 
  Precedente
«
 
Eima 2021
Padiglione 25 stand A22
Cancel

Necessari

Chiudi

Cancel

Statistics

Chiudi

Cancel

Targeting

Chiudi