Il 2019 di Celli? All’insegna dello sviluppo

Sede Celli

Non accenna a interrompersi la crescita di Celli, che anche in questo 2019 prosegue nel suo programma di ricerca e sviluppo per continuare a essere protagonista sul mercato nazionale ed internazionale.

Da una parte, l’azienda sta continuando a investire sull’upgrade delle proprie soluzioni, con aggiornamenti e innovazioni che interessano in particolare le macchine professionali come baulatori e interrasassi; la gamma, che già oggi conta oltre 100 modelli di 10 tipologie differenti, si va così ad integrare con soluzioni modulari, in grado di effettuare differenti tipologie di lavorazioni.

Allo stesso modo, un altro ambito di sviluppo è rappresentato dalle macchine combinate per la lavorazione e la semina del terreno; sempre più interesse, inoltre, riveste il mondo dell’agricoltura biologica, che continua a dare grandi soddisfazioni, in particolare sui mercati esteri, come confermato anche dalla recente partecipazione dell’azienda al SIMA di Parigi.

L’attenzione all’estero si riflette d’altra parte nel fatturato dell’azienda, costituito per il 70% dall’export; in questo senso, oggi Celli guarda con estrema attenzione allo sviluppo e al proprio consolidamento su mercati come Asia e Sud America.

Allo stesso tempo, l’azienda sta investendo al proprio interno, nell’ottimizzazione dei processi e nella logistica, nell’ottica di aumentare sempre più le performance produttive. Già nel 2018, Celli ha fatto registrare un aumento di fatturato del 4% rispetto all’anno precedente, dando seguito ad un trend positivo che ormai va avanti da alcuni anni; frutto anche delle circa 4mila unità annue prodotte, sempre più customizzate sulle esigenze espresse dal mercato.

  Precedente
«